15 settembre 2018

La schiena: consigli per evitare il “colpo della strega”

Pubblicato da Ortopedia Gomiero

Che cosa scatena il «colpo della strega» o “lombalgia acuta” che si manifesta con un dolore intenso nella parte bassa della schiena e si avverte estrema rigidità lungo tutta la muscolatura lombare?
Saperlo può servire a evitare cattive abitudini e attività a rischio: ecco movimenti e situazioni pericolose per la schiena, con qualche utile consiglio.

1. SOLLEVARE UN OGGETTO

Quando trasportate le buste della spesa, piegatevi sulle gambe e poi sollevatevi tenendo la schiena eretta e gli oggetti ben vicini al corpo distribuendo il peso su entrambe le braccia: in questo modo ridurrete il rischio di mal di schiena. Se in terrazzo dovete alzare un vaso sollevatelo tenendolo vicino e sempre piegando le ginocchia, mai la schiena. Lo sforzo va fatto con le gambe non con la schiena.

2. SOLLEVARE CARICHI PESANTI

Se dovete spostare un oggetto grosso e pesante, meglio chiedere aiuto a qualcuno: cercare di sollevare un “macigno” è la via più semplice per procurarsi un forte mal di schiena, visto che quando ci sono in ballo carichi pesanti il rischio di dolori aumenta di 5 volte.

3. POSTURA SCORRETTA

Sedersi con la schiena curva e il collo piegato in avanti per studio o lavoro, guidare senza aver sistemato bene il sedile, digitare sulla tastiera del PC senza appoggiare bene gli avambracci sul tavolo sono posture scorrette che possono accrescere la probabilità di ritrovarsi col mal di schiena. Perciò, se mentre state guardando la TV, vi sentite un po’ scomodi sul divano, cambiate posizione.

4. FARE MOVIMENTI CHE COINVOLGONO PERSONE O ANIMALI

Aiutare una persona ad alzarsi dal letto o dal divano, sostenere qualcuno che zoppica, giocare con un nipotino vivace, sono movimenti che possono aumentare la probabilità di ritrovarsi con un mal di schiena in breve tempo. Attenzione ai movimenti bruschi!

5. ATTIVITÀ FISICA VIGOROSA

L’eccesso di esercizio fisico può far male, se non si è sufficientemente allenati: con lo sport occorre sempre essere graduali e scegliere l’attività più adeguata per la propria condizione (previo visita medica). In caso contrario, la probabilità di ritrovarsi con un gran mal di schiena aumenta.

6. VISITA MEDICA SPECIALISTICA

Fondamentale è sempre una visita medica specialistica

Sei interessato?

Scopri di più Nel nostro e-shop di ortopedia sanitaria