19 novembre 2017

Alluce valgo: come affrontarlo

Pubblicato da Ortopedia Gomiero.

L’alluce valgo è una deformità che interessa il piede: si manifesta quando il primo dito devia dalla posizione normale, spostandosi verso le altre dita. Così facendo, il primo osso del metatarso inizia a sporgere lateralmente: ecco che compare quella che comunemente viene chiamata “cipolla”, ovvero una sporgenza. Questa condizione può essere anche dolorosa, cambiando di fatto la conformazione del piede.

L’alluce valgo è la deformità più comune del corpo umano, e colpisce con fastidi e disagio – anche estetico- soprattutto le donne, in particolare tra i 30 e i 60 anni (anche se esistono casi di alluce valgo giovanile e gravi deformità dell’età più avanzata).

Anche se le cause dell’alluce valgo sono per lo più congenite, alcuni comportamenti, come l’uso di scarpe strette o non adatte alla conformazione del nostro piede, possono comportare una infiammazione della parte interessata. Altrettanto sconsigliato è l’uso di scarpe con tacco, che porta ad avere una posizione che aggrava il carico dell’area interessata.
Poiché l’alluce valgo è una condizione che tende a peggiorare nel tempo, è molto importante intervenire tempestivamente, sottoponendosi a rigorosa visita medico specialistica alle prime avvisaglie del problema.

Una soluzione per i tuoi piedi

Nelle forme di alluce valgo in fase più precoce, è possibile aiutarsi con il tutore dinamico per alluce valgo: un tutore dal design con snodo articolato, che agisce per la correzione dell’errato posizionamento dell’alluce. Qualora il medico indichi un approccio conservativo alla deviazione dell’alluce, il tutore alluce valgo è di grande utilità nel correggere dinamicamente il valgismo e dirigere il movimento articolare. Può essere portato comodamente durante il giorno indossando le proprie scarpe, svolgendo così un’azione di protezione e correzione invisibile all’esterno. Questa ortesi è utilizzata anche per il periodo che segue l’intervento chirurgico correttivo. La stecca mantiene dinamicamente la correzione che è stata ottenuta con l’intervento chirurgico.
Seguire sempre e comunque le prescrizioni del medico.

Vuoi sapere quali prodotti possono aiutarti in caso di alluce valgo?

Scopri di più nel nostro e-shop di ortopedia sanitaria